blog
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Solologo
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Solologo

facebook
twitter
youtube
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
11/06/2019, 07:30



La-vergogna-dei-playout-negati-alla-sbarra-del-Tar-delle-donne


 Oggi la Camera di Consiglio del Tar del Lazio, Sezione 1/ter, si occuperà della vicenda del blocco dei playout deciso da Balata, Mezzaroma e gli altri galantuomini del Consiglio direttivo della Lega B



Oggi la Camera di Consiglio del Tar del Lazio, Sezione 1/ter, si occuperà della vicenda del blocco dei playout deciso da Balata, Mezzaroma e gli altri galantuomini del Consiglio direttivo della Lega B al fine di evitare alla Salernitana un pericoloso spareggio salvezza col Foggia.
Non credo vi possano essere sorprese.
Sulla vicenda ha già decretato con un provvedimento d’urgenza la stessa Presidente, Germana Panzironi, sancendo la disputa dei playout in quanto "... La modifica della graduatoria a seguito della retrocessione del Palermo provoca uno scorrimento che ha come effetto quello di permettere la disputa dei playout a squadre diverse rispetto a quelle individuate nella precedente graduatoria...".
Nel frattempo è intervenuto un provvidenziale e generoso sconto di pena per i rosanero e gli spareggi-farsa sono stati disputati e vinti, come da copione, da Lotito, cognato di Mezzaroma, padrone di Salerno e della Lega B.
Oggi, a mio avviso, la Camera di Consiglio del Tar si limiterà a ratificare quanto già decretato dalla sua Presidente il 23 maggio, ma dubito si possa andare oltre: il delitto perfetto della troika Lega/Figc/CFA è ormai storia, con omissioni di Gravina che hanno pesato tanto quanto le concrete attività ostili di Balata e Santoro, il cui colpo di teatro ha consentito di rimandare l’appello del Palermo in epoca successiva alle decisioni di Tar e Collegio di garanzia del Coni sulla vicenda playout.
A proposito, il giudice Santoro quando toglie il disturbo visto che appare ancora come Presidente della Corte d’Appello Federale della Figc anche ora che il suo nome è entrato nella brutta vicenda di Palamara, il Csm e... i biglietti regalati da Lotito? Ha recuperato la "serenità di giudizio" persa per un articolo di giornale o è ancora macerato dal dispiacere?
Gravina, cuor di leone, per mandarlo a casa aspetta l’approvazione del nuovo Statuto da parte del Coni con le norme che dovrebbero intervenire sulla Corte Federale d’Appello per separare il suo ruolo consultivo da quello giudicante. 
Staremo a vedere.
Nel frattempo, attendiamo senza illusioni la decisione del Tar di oggi.
Sarà un collegio solo in rosa: Germana Panzironi, Presidente, Francesca Petrucciani e Anna Maria Verlengia, Consiglieri, e Francesca Romano, Primo Referendario.
Tutte donne.
Non vanno allo stadio e non si comprano con un biglietto all’Olimpico.
Ci fossero state loro al posto di Balata & co. staremmo a parlare d’altro.


1
Create a website