Play-off finale di andata: al Menti vince la paura di perdere

Si è disputata la gara di andata della finale play-off di Lega Pro tra il Vicenza di mister Vecchi e la sorpresa Carrarese di mister Calabro. Risultato finale a reti bianche in un partita dove l’equilibrio e la paura di non perdere l’hanno fatta da padrone.

Vicenza – Carrarese 0-0
La compagine di mister Calabro si è dimostrata squadra solida e rognosa anche nella gara del Menti dove, di fronte al pubblico delle grandi occasioni, ha messo in campo praticità e pragmatismo.

Tutto di marca gialloblú il primo tempo, con gli ospiti più intraprendenti e votati ad offendere, senza però creare nitide occasioni da rete. Dall’altro lato un Vicenza, in evidente calo fisico, che arranca e che deve far fronte, oltre che all’assenza dello squalificato Golemic, anche alla perdita del perno di centrocampo Ronaldo che si infortuna proprio in apertura di match (distorsione al ginocchio).
Serve un attento Confente tra i pali a salvare i biancorossi sulle numerose iniziative offensive di Finotto e compagni soprattutto con cross molto insidiosi dalle fasce.

Partita poco spettacolare ma intensa anche nella ripresa, dove il Vicenza sembra cercare di scuotersi per tentare di vincere e proprio nel finale, al minuto 86, il solito sinistro di Costa dal limite dell’area lascia Bleve fuori causa ma la conclusione termina al lato di poco.

Gli undicimila del Menti si aspettavano decisamente di più dagli uomini di mister Vecchi ma le assenze, il calo fisico e la tensione non hanno permesso ai veneti di esprimersi al meglio.

Va comunque dato merito ad un Carrarese molto solida ed organizzata che sta dimostrando di essere arrivata in finale non per caso e che, nella gara di ritorno allo stadio dei Marmi domenica 9 giugno, ha la grande chance di arrivare ad una promozione che sarebbe, a questo punto, sì sorprendente ma assolutamente meritata.