Giacomo Matteotti, martire antifascista. Un incontro a Foggia il 10 giugno per ricordarlo.

Il 10 Giugno, nel centenario della morte sarà commemorato a Foggia, Giacomo Matteotti deputato socialista, perseguitato, rapito e ucciso a Roma, all’età di 39 anni.

Un incontro pubblico per ricordare quei drammatici avvenimenti che si terrà alle ore 19, presso il Museo della Storia naturale sala Darwin, a Foggia, in Viale Giuseppe Di Vittorio 31.

Un secolo dal giorno in cui Matteotti pronunciò nell’Aula della Camera il discorso che gli costò la vita.

Introdurrà l’incontro l’on. Michele Galante, presidente provinciale dell’Anpi, l’associazione nazionale partigiani d’Italia, che tiene viva la memoria della Resistenza contro il nazifascismo.
Seguirà la presentazione del libro “Il giudice e Mussolini”, di Raffaele Vescera, che narra le vicende del magistrato garganico Mauro del Giudice, il quale, resistendo alle intimidazioni e alle persecuzioni delle camicie nere, condusse le indagini in modo esemplare, incriminando e arrestando esecutori e mandanti del delitto, stretti collaboratori di Mussolini.

Il regime rimosse l’incorruttibile giudice, trasferendolo in Sicilia, per procedere a un processo farsa affidato a una corte pilotata dal governo che mandò assolti e scarcerò i principali responsabili dell’omicidio Matteotti.