Euro 2024: Ottavi di finale, disastro Italia. Le altre big avanti come da pronostico

Si sono concluse le gare relative agli ottavi di finale del Campionato Europeo 2024 che si sta disputando in Germania. L’unica grande sorpresa di questo turno, è stata l’inaspettata eliminazione della nazionale azzurra di mister Spalletti.

Gli attuali detentori del titolo, infatti, compiono un autentico disastro tecnico-tattico contro una buona Svizzera e, grazie anche ad un atteggiamento sorprendentemente rinunciatario e privo di stimoli, salutano mestamente il torneo suscitando un vespaio di polemiche e dubbi sul futuro del calcio italiano sia da un punto di vista tecnico che gestionale.
Per il resto pronostici più o meno rispettati, come da copione, con le maggiori favorite alla vittoria del titolo che passano il turno, alcune delle quali però, non senza qualche sofferenza di troppo.

Germania – Danimarca 2-0
I padroni di casa, spinti da un tifo caldissimo ed incessante, superano agevolmente l’ostacolo Danimarca con il classico risultato di 2-0 (53’ Havertz (rig.), 68’ Musiala).
La squadra anfitriona si è dimostrata a pieno titolo una delle piú serie candidate a vincere il torneo, mettendo in mostra un ottimo calcio pragmatico e di sostanza e alcuni talenti in grande spolvero come Musiala.

Spagna – Georgia 4-1
La Spagna del tecnico De La Fuente, dopo lo spavento iniziale, asfalta una volenterosa Georgia grazie a una prestazione super soprattutto da parte dei suoi giovanissimi gioielli Williams e Yamal. 4 a 1 il risultato finale a favore degli iberici (18’ Le Normand (aut.), 39’ Rodri, 51’ Fabian, 75’ Williams, 83’ Olmo). Fino a questo momento forse, le furie rosse rappresentano la squadra che ha sciorinato il miglior calcio fra tutte le partecipanti.

Francia – Belgio 1-0
Non entusiasma la Francia di Deschamps a cui serve un autogol quasi allo scadere del match (85’ Vertonghen) per avere la meglio di un deludente Belgio a cui non basta la classe di De Bruyne per superare il turno. Sono i transalpini dunque ad avanzare ai quarti dopo una partita comunque dominata sul piano del gioco e del possesso palla, anche se non brillantissima nel suo complesso.

Portogallo – Slovenia 3-0 (d.c.r.)
Servono i calci di rigore per decidere chi passa il turno tra il Portogallo e la Slovenia. A spuntarla alla fine è la nazionale di Ronaldo, che ha comunque meritato di proseguire il proprio percorso dopo aver disputato una partita costantemente votata all’attacco e per aver avuto una miriade di occasioni da gol tra cui un rigore fallito dal fuoriclasse e capitano portoghese durante i tempi supplementari. 0 a 0 il risultato al termine dei novanta minuti regolamentari e supplementari. La Slovenia dunque esce dal torneo ma lo fa decisamente a
testa alta.

Italia – Svizzera 0-2
Come detto nel commento di apertura, la Svizzera sorprende ed elimina i campioni in carica dell’Italia con un netto ed ineccepibile 2 a 0 (37’ Freuler, 46’ Vargas), passando così meritatamente ai quarti di finale con una prestazione ordinata e caparbia dal principio alla fine. L’Italia dal suo canto, ha decisamente favorito il successo svizzero con una prestazione pessima ed è quindi assolutamente bocciata sotto tutti i punti di vista. Dopo la mancata qualificazione ai due ultimi mondiali consecutivi e questa inopinata debacle in terra tedesca,
sono tanti i dubbi che aleggiano ora su tutto il sistema calcio nazionale e sul suo imminente futuro.

Inghilterra – Slovacchia 2-1 (d.t.s.)
Anche l’Inghilterra di Southgate passa il turno ai danni di una coriacea Slovacchia che dopo essere passata in vantaggio e aver spaventato gli inglesi, deve soccombere nei supplementari alla foga e alla classe di Kane e compagni. 2 a 1 il risultato finale (25’ Schranz, 95’ Bellingham, 91’ (p.t.s.) Kane) e, tra le cose più belle di questa partita, da segnalare sicuramente la prodezza balistica di Bellingham che a pochi secondi dal termine dei tempi regolamentari, manda i suoi ai supplementari pareggiando con una splendida rovesciata. Da applausi!

Olanda – Romania 3-0
Con un netto 3 a 0, l’Olanda di mister Koeman si sbarazza di una buona Romania grazie alle reti di Gapko al 20’ e alla doppietta di Malen all’83`e al 93’. Gli orange, che si dimostrano essere in un buono stato di forma, passano dunque ai quarti di finale dove si giocheranno tutte le proprie carte per avanzare in un torneo che finora li ha visti un po’ in sordina.

Austria – Turchia 1-2
Nell’ultimo ottavo di finale tra Austria e Turchia, è la Nazionale della mezzaluna ad avere la meglio.
Grande la partenza della squadra di Montella che pronti via, al minuto 1 passa in vantaggio con una rete di Demiral che poi raddoppierà al 60’ segnando così una doppietta. A nulla vale il gol al 66’ di Gregoritsch per gli austriaci che così, dopo un eccellente girone di qualificazione, vinto a sorpresa davanti a Francia e Olanda, deve dire addio alla competizione.

Questi dunque gli accoppiamenti dei quarti di finale che cominceranno venerdì 5 Luglio:
Spagna – Germania
Portogallo – Francia
Inghilterra – Svizzera
Olanda – Turchia