Da Foggia al Mondo: la rassegna con le news più rilevanti del momento

LOCALE

Bari, ancora proteste degli agricoltori per le strade 

Negli ultimi giorni, Bari è stata teatro di una significativa protesta degli agricoltori organizzata da Coldiretti e CIA Agricoltori Italiani di Puglia. La manifestazione è stata caratterizzata da un corteo di trattori che ha causato rallentamenti sulla SS 16. Gli agricoltori si sono focalizzati su cinque priorità: la riforma della Politica Agricola Comune (PAC), le misure per ridurre i costi di produzione, gli interventi per affrontare calamità e fitopatie, il contrasto alla concorrenza sleale e la semplificazione burocratica.

Foggia, torna l’estate…e torna anche la puzza! La frustrazione tra i cittadini è evidente

Torna il caldo e con sè i cattivi odori (durante la notte e la mattina presto) a Foggia, soprattutto in alcuni quartieri come le zone vicine l’ospedale. Qui, sono tanti i residenti che si lamentano e che denunciano questa problematica che va avanti da anni ed è diventata, a detta di molti, insostenibile. Alcuni sospettano che l’origine del problema sia legata ad attività industriali o agricole locali, mentre altri ritengono che la causa sia una gestione inadeguata dei rifiuti. Indipendentemente dall’origine, è evidente che questo problema sta influenzando negativamente la qualità della vita nella città.

NAZIONALE

Tra scontri e approvazioni: qualche aggiornamento sulla politica nazionale

Oltre a diverse Regioni italiane, ora anche l’opposizione sta chiedendo un Referendum per abolire l’Autonomia differenziata. Il quesito referendario è stato presentato alla Cassazione, con l’unico partito di opposizione a non partecipare che è stato Azione di Carlo Calenda. Ma la politica nazionale, in questi giorni, non si è concentrata solo su questo! Durante l’ultimo Consiglio dei Ministri è stato approvato il Dl carceri, mentre al Senato è stato votato il Dl Agricoltura, che include misure di sostegno per l’economia agricola e ittica. Il voto al Senato ha registrato 99 voti favorevoli, 59 contrari e un astenuto. Entro il 14 luglio, il provvedimento tornerà alla Camera per essere convertito in legge.

EUROPA

L’incontro tra Orban e Putin preoccupa l’UE

Vladimir Putin riceve al Cremlino il Premier ungherese Orban, in un incontro che ha generato non poche preoccupazioni a Bruxelles, vista la sua posizione come Presidente dell’Unione Europea. Il Primo Ministro ungherese ha dichiarato di non aver avuto nessun mandato dall’UE, ma di essersi recato in Russia per una missione di pace: la fine del conflitto in Ucraina.

Starmer sarà Primo Ministro! Super vittoria alle elezioni UK del Labour Party

Rishi Sunak ha concluso il suo mandato come Primo Ministro nel Regno Unito. Keir Starmer, il leader del Partito Laburista, ha stravinto le elezioni e ha ricevuto l’incarico da Re Carlo per formare il nuovo governo.

Giuseppe Conte abbandonato da tutti, ora è alla ricerca di una “casa europea” che lo accolga

Giuseppe Conte, leader del Movimento 5 Stelle, dopo aver tentato accordi con il gruppo dei Liberali prima e, successivamente con i Verdi, dichiara di voler entrare a far parte del gruppo europeo di sinistra “Left“, gruppo con all’interno già AVS di Fratoianni e Bonelli. Il gruppo “The Left” ha concesso al partito pentastellato un periodo di prova di sei mesi, una sorta di ammissione “con riserva”.

MONDO

Ennesima gaffe per Joe Biden

Il Presidente americano Joe Biden, scivola nell’ennesima gaffe. In occasione del 4 luglio, ha rilasciato un’intervista in una radio di Philadelphia definendosi orgoglioso di essere la prima donna di colore vicepresidente degli Stati Uniti D’America. Chiaramente, ha confuso il suo ruolo con quello di Kamala Harris.

Elezioni Presidenziali in Iran: aumenta l’affluenza

Dopo le notizie sulla bassa affluenza del primo turno, si registra una maggiore partecipazione degli elettori per le Presidenziali in Iran.
La corsa alla presidenza vede scontrarsi i due candidati Massoud Pezeshkian dei riformisti e Saeed Jalili dei fondamentalisti.